venerdì 2 dicembre 2011

L'AMICO IMMAGINARIO vs MAURIZIO COSTANZO


Che venga ammesso o meno, ognuno di noi ha un amico immaginario. Dai.. non mi dite che non vi è mai capitato di stare seduti sul vostro divano e pensare, farvi domande e sentire delle risposte. Finitela su!!! su su!!! E non datemi del pazzo... perchè tutti noi abbiamo questo amichetto della solitudine, quello che ci parla e ci dice cosa fare o meno in determinate situazioni.
Il mio amichetto per esempio viene spesso a trovarmi in un momento poco elegante, quando son seduto sul water nel mio amato bagno. 
Vi faccio un esempio.
Mesi fa stavo leggendo "tv sorrisi e canzoni" e leggevo un'intervista a Maria De Filippi dove dichiara di dover tutto a suo marito, tale Maurizio Costanzo.
A questo punto io mi fermo e parlo con il mio amico immaginario e gli chiedo.. ma io, caro amico immaginario, a chi devo ciò che sono e ciò che non sono? E a chi devo ciò che ho e ciò che non ho?
Il mio amico immaginario mi prende uno specchio, me lo mette davanti al viso e mi dice che la risposta al mio quesito è li, davanti a me.
Lui sostiene che siamo solo noi i creatori del nostro futuro e che tutti noi, chi più o chi meno, chi prima e chi dopo, nel corso della vita, troveremo un Maurizio Costanzo. 
A quel punto ho pensato che anche io voglio qualcuno che mi stravolga la vita. Che mi faccia innamorare. Che mi faccia condurre il Festival di Sanremo. 
Qualcuno che mi paghi una lavatrice nuova, qualcuno che mi dica " io e te tre metri sopra il cielo", "salti tu, salto io", "non può piovere per sempre".
Qualcuno che però, per l'amor del cielo, non sia Maurizio Costanzo. Perché in quel caso, preferisco camminare sul cemento, senza saltare con nessuno, con la pioggia a dirotto che mi bagna le sopracciglia!!!!! 
Il mio amico immaginario mi ha dato del superficiale e se n'e' andato. Io sono tornato sul mio divano, ho aperto il pc e mi son messo a navigare in internet. Trovo un'intervista di qualche anno fa di Marta Flavi, dove dichiarava che doveva tutto a suo marito, tale Maurizio Costanzo.
Il mio amico immaginario aveva davvero ragione, tutti noi, troveremo prima o poi  Maurizio Costanzo.
A questo punto, io mi siedo e lo attendo, immaginando la mia prima intervista dove dirò che devo tutto a mio marito, tale Maurizio Costanzo.




3 commenti:

  1. Hai ragione.. Io parlo sempre con il mio amico immaginario!! Anzi, più che un amico sono io che prendo due posizioni diverse rispetto a quello che sto pensando.. Un botta e risposta che alle volte finisce in rissa!!

    RispondiElimina
  2. Simona Regazzoni3 dicembre 2011 19:16

    Amore sono 30 anni che sono seduta nell'attesa di Maurizio Costanzo....
    Non sarà che avrei dovuto mandargli il mio indirizzo?????

    RispondiElimina
  3. io credo che un "maurizio costanzo" esista per tutti, cosi come credo anche che il piu delle volte non ci rendiamo conto di averlo trovato, e lo facciamo scappare via, perche i. fondo con il nostro amico immaginario non si vive poi tanto male....

    RispondiElimina